Manutenzione fotovoltaici per un migliore funzionamento

manutenzione fotovoltaici per un miglior funzionamento

La manutenzione del fotovoltaico, un investimento per un investimento.

L’importanza sottovalutata della manutenzione dei fotovoltaici

Seppur gli impianti fotovoltaici siano potenzialmente in grado di produrre efficientemente energia per circa un trent’ennio, affinché questa potenzialità si trasformi in atto occorrono costanti cure.

Ogni impianto è sottoposto per 365 giorni all’anno, all’azione costante di intemperie e agenti atmosferici; così, anche un piccolo guasto o malfunzionamento che oggi venga ignorato, può condurre nel prossimo futuro (spesso più vicino di quanto ci si aspetterebbe) ad un danno ingente, non solo in termini tecnici, ma anche economici: i costi di riparazione, uniti alla perdita di efficienza dell’interno impianto stesso, si traducono in una più che onerosa spesa, che avrebbe potuto facilmente essere evitata con un monitoraggio e manutenzione costante del proprio impianto fotovoltaico.

Per questo è fondamentale provvedere alla riparazione del fotovoltaico non appena i problemi si manifestano.

manutenzione del fotovoltaico per migliore funzionamento

Le attività necessarie per una corretta manutenzione del fotovoltaico

La prima attività per mantenere l’impianto fotovoltaico sempre al suo massimo grado di efficienza è innanzitutto il monitoraggio: osservare attentamente e periodicamente il proprio impianto fotovoltaico consente non solo di evitare danni derivanti dall’usura, ma anche di provvedere tempestivamente alla riparazione di quei guasti imprevedibili che purtroppo accompagnano qualsiasi tecnologia.

Questa operazione può essere sensibilmente semplificata avvalendosi dei sistemi di analisi digitale dell’impianto, che consentono di monitorare il grado di efficienza dello stesso e individuare, sulla base di questo dato, la sopravvenienza o meno di un guasto.

In secondo luogo, ma non per importanza, l’attività di pulizia dell’impianto.

  • I pannelli fotovoltaici, sottoposti costantemente ad ogni tipo di condizione meteorologica, possono divenire deposito di polvere, sabbia, terra, foglie e persino nidi di uccelli.
  • Le piogge non possono dirsi sufficienti a pulire l’impianto, anzi, spesso loro stesse sono causa del deposito di ulteriori impurità che necessitano di essere rimosse al più presto.
  • La pulizia deve essere effettuata con detergenti specifici e con una spugna che non sia troppo abrasiva, tale da graffiare il pannello, e provvedendo inoltre a potare periodicamente l’erba nel caso di pannelli montati a terra.

Un’impianto sporco e trascurato perdere fino ad addirittura il 25% di efficienza.

attività per la manutenzione di un impianto fotovoltaico

Tipologie di interventi manutentivi straordinari del fotovoltaico

Alcune componenti dell’impianto possono comunque essere soggetti ad improvvisi guasti, spesso imprevedibili, ma comunque non per questo irreparabili.

I seguenti sono i più frequenti interventi di riparazione straordinaria del fotovoltaico:

  • interventi di sostituzione di trasformatori e inverter (vista la loro funzione, i più importanti tra i componenti dell’impianto);
  • interventi di riparazione e/o sostituzione del pannello in caso di danni al vetro;
  • riparazione e/o sostituzione delle strutture portanti danneggiate o deteriorate;
  • sostituzione dei connettori dei moduli e di terra usurati.

interventi straordinari per manutenzione fotovoltaico

Qual è il momento perfetto per svolgere la manutenzione

Se da un canto l’attività di monitoraggio debba essere svolta tutto l’anno, e gli interventi straordinari d’altro canto sono assolutamente imprevedibili, la manutenzione dei fotovoltaici ordinaria, come l’attività di pulizia, può, ed anzi deve, essere rigorosamente programmata in primavera.

La scelta della primavera, preferibilmente agli inizi, è motivata da ragioni essenzialmente tecniche volte, come sempre, a garantire la massima efficienza dell’impianto fotovoltaico.

La pulizia deve necessariamente svolgersi prima della fase di maggiore produzione di energia, ossia i mesi estivi.

Decisamente sconsigliabile è, invece, effettuare l’attività di pulizia in inverno, quando potrebbe rivelarsi essenzialmente inutile con il susseguirsi di rovesci o addirittura nevicate; ciò comunque non toglie, che una minima manutenzione dell’impianto fotovoltaico non debba essere svolta anche in questo periodo: gli sbalzi termici mettono a dura prova il sistema fotovoltaico, che potrebbe incorrere più facilmente in malfunzionamenti; in caso di forti nevicate, ad esempio, potrebbe essere necessario provvedere addirittura alla rimozione della neve dai pannelli, onde evitare che questi o le strutture portanti rimangano danneggiati o schiacciati sotto il peso della coltre bianca.

manutenzione pannelli fotovoltaici

Come effettuare la manutenzione dell’impianto senza salire sul tetto

Nel caso degli impianti montati sul tetto, le attività manutentive dei fotovoltaici anche più banali, come la pulizia, possono divenire un problema; il posizionamento dei pannelli in posti difficili da raggiungere o lontani, potrebbero mettere a dura prova anche i più spavaldi.

Per coloro che intendono svolgere l’attività di pulizia in autonomia esistono macchine apposite, dotate di bracci telescopici che consentono di coprire una distanza di ben venti metri, pulendo in sicurezza anche i punti più difficili da raggiungere.

Per coloro che, invece, sono assolutamente impossibilitati a raggiungere i pannelli o desiderano affidare questa attività a degli esperti, si può ricorrere all’ausilio di ditte specializzate, le quali provvedono da piattaforme aeree alla pulizia e manutenzione dell’impianto, con macchinari professionali e prodotti specifici (ad esempio spazzole rotanti e acqua osmotica).

manutenzione pannelli fotovoltaici senza salire sul tetto

GenialEnergy ha un solo obbiettivo: vincere la sfida energetica, sostituendo progressivamente le risorse rinnovabili alle risorse fossili.

L’energia solare rappresenta una fonte impareggiabile di energia, perciò l’uomo deve non solo imparare a goderne, ma anche a sfruttarne il suo massimo potenziale e può farlo solo con un impianto fotovoltaico in perfette condizioni di manutenzione.