Detrazioni impianti fotovoltaici

detrazioni impianti fotovoltaici

Detrazioni impianti fotovoltaici vincoli e come accedervi

L’impianto fotovoltaico rappresenta una delle migliori soluzioni attualmente offerte dal mercato per riuscire a rendere un edificio residenziale, commerciale o industriale particolarmente efficiente in ottica consumi energetici.

Infatti, esso sfrutta l’energia solare trasformandola in energia elettrica, utile a soddisfare tutte le necessità giornaliere ad esempio per assicurare il riscaldamento di inverno e magari l’aria climatizzata durante i mesi più caldi.

Naturalmente, per l’acquisto e l’installazione di un impianto fotovoltaico a prescindere dalla sua ‘capacità produttiva’, occorre effettuare un discreto investimento iniziale che tuttavia può essere facilmente ammortizzato in pochi anni non solo grazie al risparmio in bolletta a cui si accede ma anche in funzione delle numerose detrazioni fiscali attivate dallo Stato in un’ottica di incentivazione.

Per dare un’idea concreta della convenienza insita in questo genere di soluzioni, è stato calcolato che per ammortizzare i costi necessari per l’acquisto ed installazione di un impianto fotovoltaico sono sufficienti in media soltanto 5 anni.

come accedere alle detrazioni fiscali per il fotovoltaico

Scopriamo le caratteristiche delle detrazioni per gli impianti fotovoltaici

Detrazione a favore dell’ impianto fotovoltaico domestico

In passato lo Stato Italiano per incentivare lo sfruttamento delle energie rinnovabili, aveva messo a disposizione dei cittadini un sistema piuttosto interessante incentrato su una vera e propria tariffa.

Nello specifico, veniva corrisposto un importo proporzionale all’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico. Oggi lo scenario è completamente cambiato, ma le detrazioni restano rilevanti.

Entrando maggiormente nel merito, lo Stato ha deciso di considerare gli impianti fotovoltaici posizionati ad esempio sul tetto di una casa, come una vera e propria opera di ristrutturazione edile. In parole povere le detrazioni sono disponibili sotto forma di sgravi fiscali.

Tuttavia occorre prestare attenzione ad un passaggio molto importante. L’attuale normativa consente di accedere agli sgravi soltanto se si tratta di un ambito domestico – residenziale, per cui non può essere applicato ad impianto fotovoltaici installati in aziende, locali commerciali, strutture industriali, uffici e qualsiasi altro genere di immobile non a uso abitativo.

Dunque se volete accedere alla detrazione impianto fotovoltaico è necessario pensare alla sua installazione soltanto in una casa.

detrazione fiscale per impianti fotovoltaici domestici

Per le aziende la detrazione per l’impianto fotovoltaico nelle vesti di superammortamento

Rientrando nella categoria delle opere di ristrutturazione edile, è prevista una detrazione impianto fotovoltaico pari al 50% di tutte le spese sostenute.

Una detrazione fiscale che viene applicata non solo per l’acquisto di moduli ed inverter ma anche per l’eventuale sistema di accumulo e per i costi di installazione.

Tuttavia è opportuno sottolineare come lo Stato non vi darà indietro la metà della spesa sostenuta bensì vi permetterà di ottenere sgravi fiscali da ripartire per dieci anni di seguito in sede di dichiarazione dei redditi.

Altro aspetto da tenere in conto è che, in pratica, a beneficiare dello sgravio saranno soltanto persone fisiche contributori Irpef. Va aggiunto che per le aziende lo Stato ha comunque previsto una forma di detrazione fiscale permettendo di accedere al super ammortamento del 140% nel caso in cui l’impianto venga qualificato come bene mobile.

detrazione impianto fotovoltaico per aziende e industrie

Detrazione impianto fotovoltaico: non è un’opera di miglioramento energetico

Erroneamente si tende a confondere la detrazione impianto fotovoltaico intesa come opera di ristrutturazione edile con gli sgravi che sono stati invece messi a disposizione dallo Stato per interventi tesi a migliorare l’efficienza energetica di un immobile.

In questo caso gli sgravi lievitano dal 50% al 65% e sempre in dieci anni.

Per chiarire ulteriormente la questione, sono considerate opere di efficientamento energetico l’installazione di impianti solari termici che permettono di produrre acqua calda, l’isolamento termico per minimizzare lo scambio di calore tra ambienti esterni ed interni, le coibentazioni, l’installazione di infissi e serramenti con taglio termico, le caldaie, le pompe di calore e tante altre.

miglioramento energetico grazie agli impianti fotovoltaici

Detrazione impianto fotovoltaico: tutti i parametri da considerare

Le detrazione impianto fotovoltaico attualmente prevista per quanti installano questa tipologia di sistema integrato in grado di sfrutta l’energia solare nella propria casa consente di accedere a sgravi Irpef pari al 50% dei costi sostenuti.

Si tratta di una misura che in realtà già era prevista per qualsiasi genere di ristrutturazioni edili soltanto che in passato era fissata al 36%. Vi abbiamo parlato di un vincolo rispetto all’immobile che deve essere ad esclusivo uso abitativo.

In realtà ne esiste anche un altro in relazione alla potenza dell’impianto che non può essere superiore ai 20kW. Una limitazione che non reca alcun problema reale giacché solitamente per l’uso residenziale sono ampiamente sufficienti 4 kW.

Altro aspetto interessante delle detrazioni fiscali è che sono applicabili anche per chi installa un sistema di accumulo su un immobile evidente già costruito in passato. Il sistema di accumulo è un impianto a se stante che permette di immagazzinare energia elettrica rendendola così disponibile nel tempo quando c’è una effettiva necessità (ad esempio durante la notte).

In aggiunta occorre chiarire che è possibile accedere agli sgravi nella misura del 50% anche se l’impianto fotovoltaico dovesse essere implementato in un condominio. In questo caso ogni condomino avrà diritto ad uno sgravio direttamente proporzionale alla propria quota di proprietà sfruttando la regola dei millesimi.

Nella valutazione delle detrazioni va, infine, tenuto in conto che tutte le spese sostenute per l’acquisto e l’installazione degli impianti fotovoltaici, l’Iva viene abbassata al 10% e che l’importo massimo di spesa detraibile è pari a 96.000 euro.